Alla Biblioteca Comunale “Un pomeriggio nel giardino dei lettori”

Alla Biblioteca Comunale “Un pomeriggio nel giardino dei lettori”

COMUNICATO STAMPA n. 420/18 G.M. del 28.05.18 Un pomeriggio in giardino alla Biblioteca “Luigi Fumi” di Orvieto• Giovedì 31 maggio dalle ore 16:30 nel Giardino dei Lettori, letture ad alta voce per bambini, girotondo intorno al nuovo albero e musica (ON/AF) – ORVIETO – Nei giorni scorsi, nel Giardino dei Lettori della Nuova Biblioteca “Luigi Fumi”, l’Associazione Elisa Lardani Marchi – “Corpo dato per Amore” ha messo a dimora piante di lavanda e di Cotoneaster. Alcune rose antiche che sono andate ad arricchire il roseto “Una rosa per Elisa”, donato precedentemente da un cittadino orvietano. Inoltre è stato piantato un giovane albero di tiglio, all’ombra del quale nel ricordo di Elisa – è questo l’auspicio dell’Associazione – cresceranno gli utenti piccoli e grandi della Biblioteca. E’ stato completato, infine, il relativo impianto di irrigazione ed è stata posizionata una panchina circolare in ferro, realizzata con affettuosa partecipazione dall’artigiano orvietano Luca Bernardini

A conclusione dei lavori di sistemazione del “Giardino dei Lettori” concordati tra il Comune di Orvieto e l’Associazione, la Biblioteca Comunale organizza per Giovedì 31 maggio l’iniziativa “Un pomeriggio in giardino”. Questo il programma previsto:

– Ore 16:30 in Biblioteca Ragazzi Letture in movimento, letture ad alta voce a cura di InFolio e Laboratorio per bambini dai 5 anni, condotto da Francesca Ragno, insegnante di movimento e danza creativa.
– Ore 17:30 Un girotondo intorno al nuovo albero, ovvero la Biblioteca ringrazia l’Associazione Elisa Lardani Marchi – “Corpo dato per Amore” per la donazione che arricchisce il Giardino dei Lettori. 
– Ore 17:45 Saluto musicale con la Scuola Comunale di musica “Adriano Casasole”, si esibiranno gli allievi della classe di violino del Prof. Dino Graziani e quelli della classe di flauto della Prof.ssa Rita Graziani.

Comune di Orvieto

Alla Biblioteca L. Fumi un pomeriggio tra le rose con l’appuntamento “Le rose di Elisa – Musica, Letture, Danza”

Alla Biblioteca L. Fumi un pomeriggio tra le rose con l’appuntamento “Le rose di Elisa – Musica, Letture, Danza”

Nel Giardino dei Lettori della Biblioteca, Sabato 20 maggio h 17:30COMUNICATO STAMPA n. 371/17 G.M. del 17.05.17 “Le Rose di Elisa – Musica, Letture, Danza”. Un pomeriggio tra le rose della Nuova Biblioteca Pubblica “Luigi Fumi”• Sabato 20 maggio alle ore 17:30 nel Giardino dei Lettori 

ORVIETO – E’ un cameo del “Maggio dei Libri” 2017 e della  3^ edizione della manifestazione Il Paese delle Rose che in queste settimane anima lo straordinario borgo di Rocca Ripesena nel Comune di Orvieto, quello che Sabato 20 maggio a partire dalle ore 17:30 si svolgerà nel “Giardino dei Lettori” della Nuova Biblioteca Pubblica “Luigi Fumi” di Orvieto, location d’eccezione dell’appuntamento “Le Rose di Elisa – Musica, Letture, Danza”.Un pomeriggio di letture scelte, danza e musica con l’amichevole partecipazione di Guido Barlozzetti e con A.Ge. / Associazione Italiana Genitori, Associazione “Lettori Portatili”, Associazione “I semi della danza”, Breval Cello Ensemble, Ensemble Orvietarmonico, Reno Montanucci, Laura Ricci.Il percorso per arrivare al “Giardino dei Lettori” – arricchito da 25 rose antiche, tutte da ammirare, donate alla Biblioteca “Luigi Fumi” e dedicate dal loro donatore al ricordo di Elisa Lardani Marchi – sarà guidato dalla mostra delle foto scattate alle rose di Rocca Ripesena a cura dell’Associazione A.Ge.

Comune di Orvieto

L’Associazione Elisa Lardani Marchi dona nuovi arredi per il Pronto Soccorso

L’Associazione Elisa Lardani Marchi dona nuovi arredi per il Pronto Soccorso

Un “Corpo dato per Amore” che, a cinque anni esatti dalla sua dipartita terrena, non smette di generare bellezza. E di trasformare quel dolore indicibile in bene comune. È in memoria di Elisa Lardani Marchi – prematuramente scomparsa all’età di 37 anni, nel dare alla luce la sua quarta figlia – che l’Associazione che ne porta il nome, e ne conserva il ricordo, ha effettuato una donazione al Santa Maria della Stella di Orvieto, in una data tutt’altro che casuale e in quello stesso ospedale dove due nascite – una in Terra, l’altra in Cielo – si sono incontrate, senza potersi salutare.

Recependo le necessità espresse dall’Usl Umbria 2 e attingendo alle proprie disponibilità economiche, l’Associazione “Elisa Lardani Marchi. Corpo dato per Amore” ha deciso così di provvedere all’acquisto di nuove sedute in acciaio che agevoleranno l’attesa di quanti si troveranno a stazionare nella Sala d’Aspetto del Pronto Soccorso. Un arredo ospedaliero semplice e funzionale che migliora quello già esistente, rispondendo ai criteri della comodità di sedili e schienali ergonomici, soprattutto per le persone più anziane.

Forte, il significato della donazione che dà continuità a quella già fatta sul finire del 2018 che tra poltrone, tavoli e sedie a misura di bambino, una libreria e qualche gioco rende più accoglienti i locali della Sala Allattamento al Seno – intitolata proprio ad Elisa, e a quel suo guardare con fiducia “Alla Vita, che ad ogni passo ci stupisce” – all’interno della nuova sede del Consultorio Familiare dell’Usl Umbria 2, ad Orvieto Scalo, in Via Angelo Costanzi, 47, ormai pienamente operativa, per rispondere a scopi sanitari e sociali ampiamente condivisi.

In questi spazi la reciproca collaborazione tra l’Azienda e l’Associazione è destinata a trovare presto ulteriori forme di concretezza nell’idea fondata che “Amare non rende poveri mai perché più dai, più avrai“.

Orvietonews.it

L’Associazione Elisa Lardani Marchi dona arredi per la Sala Allattamento

L’Associazione Elisa Lardani Marchi dona arredi per la Sala Allattamento

Uno spazio accogliente dedicato principalmente alle mamme e ai bambini nel momento dell’allattamento, ma utile a tutte le famiglie, sull’esempio di quanto è già prassi in molti altri presidi sanitari a livello nazionale“. Le intenzioni, già espresse un paio d’anni fa, dall’Associazione “Elisa Lardani Marchi. Corpo dato per Amore” trovano finalmente forma.

Ed è quella degli arredi donati alla Sala Allattamento al Seno, a lei intitolata, all’interno della nuova sede del Consultorio Familiare dell’Azienda Usl Umbria 2, ad Orvieto Scalo, in Via Angelo Costanzi, 47, oramai pienamente operativa. Una preziosa donazione di arredi che tra poltrone, tavoli e sedie a misura di bambino, una libreria e qualche gioco rende più accoglienti i locali.

A sottolineare l’importanza della pratica dell’allattamento al seno che la stessa Elisa, prematuramente scomparsa all’età di 37 anni, anche per la sua professionalità, sosteneva con grande forza e determinazione. Tenendo conto della misura sia della diade madre-bambino che dell’intrattenimento giocoso e, nello stesso tempo, educativo dei bambini nei primi anni di vita.

Un angolo dedicato alla lettura è stato, infatti, allestito per accogliere fratellini e sorelline al seguito delle madri che allattano, nel rispetto della delicatezza del momento senza però trascurare l’attesa dei bimbi più grandi. “Profonda gratitudine” è stata espressa dal direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Imolo Fiaschini e dalla dottoressa Teresa Manuela Urbani, responsabile del Consultorio.

Per “aver contribuito an dotare la nuova sede del servizio di arredi molto piacevoli che miglioreranno l’accoglienza delle e degli utenti oltre alla fruizione degli spazi“. “In qualità di psicologa – ricorda la responsabile – Elisa ha spesso collaborato con me, per conto dei Servizi Educativi del Comune, all’interno delle scuole del comprensorio come Sportello d’Ascolto per gli adolescenti.

La sua attività si intrecciava spesso, sempre in maniera molto professionale, con la mia di ginecologa, contribuendo anche allo sviluppo di progetti nell’ambito del Consultorio Familiare“. “La donazione – sottolineano dall’Associazione – è il risultato della cooperazione fra persone che, nel ricordo di Elisa, si sono fatte carico di trasformare il dolore in bene comune“.

Orvietonews.it